Home » Comunicati » TRANSUMANZE NEL LAZIO LA VAL COMINO E I MONTI SIMBRUINI – La mostra documentaria

In Evidenza

TRANSUMANZE NEL LAZIO LA VAL COMINO E I MONTI SIMBRUINI – La mostra documentaria

La transumanza è pratica ormai residuale, che tuttavia non è ancora scomparsa e anzi mostra interessanti segnali di ripresa. La rilevanza territoriale – ed economica, sociale, culturale – della transumanza e dei suoi paesaggi è ben nota a chi si occupa di geografia.

Il progetto di ricerca in atto, sviluppato dalla SGI in cooperazione con ARSIAL e Regione Lazio, sta investendo sia gli aspetti storico-geografici sia quelli attualistici, nella esplicita intenzione di avanzare proposte di gestione e di potenziamento della pastorizia transumante nel contesto territoriale odierno. Applicata a due aree-pilota del territorio laziale, l’indagine mette in luce, accanto a molti altri elementi poco noti, le potenzialità di una rinnovata pastorizia transumante nella direzione del “risviluppo” di aree marginalizzate dall’evoluzione più recente. Uno dei primi risultati del progetto consiste nella mostra documentaria dal titolo

“Transumanze nel Lazio. La Val Comino e i Monti Simbruini”

presso la sede della Società Geografica in Palazzetto Mattei a Villa Celimontana, Roma. Qui di seguito potete ripercorrere alcuni momenti dell’inaugurazione della mostra e sfogliare e scaricare il catalogo.


Guarda alcune immagini della mostra


Guarda il video del convegno tenuto il giorno dell’inaugurazione


Sfoglia il catalogo della mostra