Home » Comunicati » Terminato il restauro che i Colleghi hanno dedicato al dottor Sergio Ferraro

In Evidenza

Terminato il restauro che i Colleghi hanno dedicato al dottor Sergio Ferraro

E’ terminato il restauro che i Colleghi hanno dedicato al dottor Sergio Ferraro, Direttore aggiunto della Divisione di Supporto agli Organi Direttivi per la FAO, in occasione del suo pensionamento.

Le opere restaurate sono:

Foglio N° 29 dell’Atlante geografico del Regno di Napoli delineato per ordine di Ferdinando IV Re delle due Sicilie da Gio. Antonio Rizzi Zannoni e terminato nel 1808; Gius. Guerra inc. Napoli, Officio topografico del Regno di Napoli, 1789

Accurata e succinta descrizione topografica e istorica di Roma moderna, Roma, 1767 (in 4 volumi)

Di seguito la descrizione dell’intervento conservativo eseguito dalla dott.ssa Serena Dominijanni sulle opere restaurate.


Foglio N° 29 dell’Atlante geografico del Regno di Napoli delineato per ordine di Ferdinando IV Re delle due Sicilie da Gio. Antonio Rizzi Zannoni e terminato nel 1808; Gius. Guerra inc. Napoli, Officio topografico del Regno di Napoli, 1789


Stato di conservazione iniziale

La carta geografica presenta depositi superficiali sul recto e in particolare sul verso. Il contatto pregresso con fonti di umidità ha provocato l’insorgenza di gore e di macchie da attacco biologico. I margini risultano interessati da numerosi strappi e lacune, alcuni fermati sul verso con impiego di nastro adesivo. Sono presenti un timbro ad inchiostro, un timbro a secco e delle notazioni a grafite.

L’intervento di restauro ha previsto le seguenti attività:

  • Pulitura a secco con pennello a setole morbide, gomma Wishab e gomma Staedtler su recto e verso;
  • Rimozione del nastro adesivo su verso con fornitura di calore;
  • Leggera umidificazione con impiego di tessuti del tipo Sympatex; contestuale attenuazione delle gore;
  • Trattamento di disinfezione localizzata con sali quaternari di ammonio in soluzione idroalcolica (0,3 % di benzalconio cloruro in soluzione alcolica al 70%);
  • Asciugatura sotto feltri di pura lana;
  • Risarcimento di strappi e lacune con carte e veli giapponesi di adeguati grammatura e colore, adesivo impiegato: amido di riso;
  • Realizzazione di cartella conservativa.
Prima del restauroDopo il restauro


Accurata e succinta descrizione topografica e istorica di Roma moderna, Roma, 1767 (in 4 volumi)


Stato di conservazione iniziale

L’opera è suddivisa in 4 tomi che presentano le stesse caratteristiche: cucitura su 3 nervi in spago, legatura in mezza pelle e carta decorata, angoli in pelle. La cucitura risulta lasca con distacco di fascicoli in alcuni casi. Anche l’ancoraggio del blocco carte alle coperte non è saldo e in alcuni casi la coperta è parzialmente distaccata. I dorsi hanno subito un attacco entomologico pregresso, la carta di rivestimento presenta depositi superficiali e sollevamenti con lacune e strappi lungo i margini. I capitelli sono assenti e le carte appaiono in discreto stato di conservazione, se si esclude qualche danno alla piega.

L’intervento di restauro ha previsto le seguenti attività:

  • Pulitura a secco con pennello a setole morbide di tutte le carte, in particolare alla piega;
  • Distacco delle controguardie ad umido con soluzione idroalcolica;
  • 3 volumi su 4 hanno avuto necessità di essere scuciti a causa del pessimo stato di conservazione della cucitura e delle pieghe;
  • Restauro delle carte, in particolare alla piega, con carta giapponese Vangerow 25517 e velo Vangerow 25561, adesivo impiegato: Tylose MH300P2 al 6% in acqua;
  • Nuova indorsatura in carta ad aletta adesa con amido di riso;
  • Restauro della coperta: consolidamento dall’interno del dorso con carta giapponese tinta come l’originale; restauro di due cuffie con carta; pulitura a secco e risarcimento dove necessario della carta di rivestimento; adesivo impiegato: amido di riso;
  • Riassemblaggio dei volumi alle coperte per mezzo dell’adesione delle controguardie con amido di riso.
Prima del restauroDopo il restauro