Home » Fondo Giuseppe Caraci

Fondo Giuseppe Caraci

CatturaAtlantiLa sezione bibliografica si compone di circa 3.000 volumi (opere monografiche e in più volumi, opuscoli, periodici, almanacchi, guide turistiche e atlanti), riguardanti diversi settori disciplinari: storia delle esplorazioni, cartografia, geologia, economia, archeologia. Molti esemplari del Fondo sono andati a completare collane e opere in continuazione già presenti in Biblioteca o a crearne di nuove.

La donazione comprende circa 500 carte geografiche (delle quali si fornisce un elenco): riproduzioni fotografiche di carte antiche; carte geografiche del Canada, Congo, Bulgaria e Russia; carte nautiche; carte stradali degli Stati Uniti D’America. Sono presenti, in esiguo numero, piante della città di Roma, un discreto numero di carte riguardanti l’Italia, e singole carte geografiche dell’Uruguay, dell’Australia e della Palestina.

Cattura1

In particolare si segnalano la carta antropogeomorfica dell’alta Val Venosta a cura di Roberto Almagià e una copiosa collezione di carte aereonautiche d’Italia (edizioni ad uso aereonautico della carta d’Italia) a cura del Touring Club Italiano e del R. Aereo Club Italia. Si trovano, inoltre, diverse carte geologiche, numerosi fascicoli di Atlanti.

Il fondo fotografico è composto, inoltre, da oltre 3.200 fototipi, tra positivi e negativi e cartoline.

Sono presenti anche un centinaio di carte d’archivio miscellanee (fogli manoscritti, biglietti e ritagli di giornale).