Home » Convegni

Convegni

Il fascino di viaggiare “ecosostenibile”. Incontri e book-crossing

2020-04-26 11:03:02

Mercoledì 15 marzo 2017, a partire delle ore 15.00
Società Geografica Italiana – Palazzetto Mattei Villa Celimontana Via della Navicella n. 12 – Roma
Scarica il programma
 

JITACAM-Journées Interuniversitaires Italo-Camerounaise

2020-04-26 11:02:42

Mercoledì 15 marzo-Giovedì 16 marzo 2017 Palazzetto Mattei Villa Celimontana Via della Navicella n. 12 – Roma
Les objectifs des JITACAM se declinent comme suit: - Créer une plateforme d’échange scientifique entre les universités italiennes et les universités camerounaises partenaires ; - Faciliter le retour au Cameroun des jeunes étudiants diplômés des universités italiennes partenaires ; - Echanger périodiquement les enseignants entre les universités italiennes et les universitaires camerounaises ; - Mettre sur pied des formations de pointe susceptibles d’être conduites en co-promotion par les universités italiennes et camerounaises ; - Rechercher des financements pour davantage professionnaliser les enseignements en vue de la c création des emplois pour les jeunes de plus en plus nombreux sur le marché du travail au Cameroun.
Scarica l'invito
 

La Nuova Geografia Europea evento realizzato nell’ambito del Progetto Erasmus Plus- Dialogo Strutturato

2020-04-26 11:02:07

Lunedì 10 aprile-mercoledì 12 aprile 2017 Aula “Giuseppe dalla Vedova” – Palazzetto Mattei Villa Celimontana Via della Navicella n. 12 – Roma

Programma: 
lunedì 10 aprile
ore 15,30 Apertura dei lavori
introduce Filippo Bencardino, Presidente della Società Geografica Italiana
coordina Carmen Bizzarri, geografa
intervengono in qualità di esperti:
Angela Cresta, geografa
Ilaria Greco, geografa economista
Maria Teresa Gialdroni, storica della musica
Elisabetta Marino, anglista
Franco Salvatori, geografo
Pietro Vereni, antropologo
ore 17,30 Creazione dei gruppi di lavoro
ore 18,00 Conclusioni
martedì 11 aprile
ore 9,30 Ripresa dei lavori
intervengono in qualità di esperti:
Lucia Ceci, storica contemporaneista
Aurelio Simone, filosofo e pedagogista
Giulio Querini, economista
ore 13,00 Pausa lavori
ore 14,30 Ripresa dei lavori
interviene in qualità di esperto Lucio Fumagalli, sociologo
ore 17,00 Conclusioni
mercoledì 12 aprile
ore 9,30 Ripresa dei lavori di gruppo
ore 11,00 Presentazione dei risultati dei gruppi di lavoro ore
12,00 Conclusione dei lavori e consegna degli attestati
Scarica il programma in formato pdf
 

PAOLO EMILIO THAON DI REVEL. Ammiraglio della Vittoria e Presidente della Società Geografica Italiana. Convegno e concerto

2020-04-26 11:00:49

Sabato 17 Giugno 2017 ore 17.00

ore 17.00 saluti istituzionali prof. Filippo Bencardino, Presidente della Società Geografica Italiana C.A. Andrea Gueglio, Vice Direttore del Personale della Marina Militare

ore 17.15 proiezione di La Regia Marina e la Grande Guerra produzione San Marino RTV in collaborazione con la Marina Militare (dicembre 2016) ore 17.30 introduce e coordina prof. Franco Salvatori, Società Geografica Italiana intervengono C.F. Leonardo Merlini, Ufficio Storico Marina Militare L’Ammiraglio Thaon di Revel e l’Ufficio Storico della Marina Militare dott. Patrizia Pampana, Archivio Fotografico della S.G.I. - Le geografie della Grande Guerra: gli Archivi della Società Geografica Italiana raccontano S. T. V. (Ris.) Désirée Tommaselli, Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione Marina Militare - Il fronte di pietra: la rappresentazione della Grande Guerra sul mare nel monumento all’Amm. Thaon di Revel di Pietro Canonica prof. Gianluca Casagrande, Università Europea di Roma - Thaon di Revel Presidente della Società Geografica Italiana ore 19.30 Vin d’honneur ore 20.00 Concerto della Banda Musicale della Marina Militare diretta dal C.F. Maestro Antonio Barbagallo A questo link il programma completo A questo link programma del concerto A questo link il comunicato stampa  

Italiani poca gente. Il Paese ai tempi del malessere demografico

2020-04-24 18:18:13

Lunedì 13 maggio 2019 si terrà, presso la nostra sede, l'incontro "Italiani poca gente. Il Paese ai tempi del malessere demografico", per la presentazione del volume di Antonio Golini e Marco Valerio Lo Prete.

Il dibattito sarà moderato da il dott. Marco Valerio Lo Prete (giornalista del TG1 Rai), interverranno il prof. Antonio Golini (Sapienza Università di Roma e Luiss Guido Carli), il dott. Giulio Meotti (giornalista de "Il Foglio") e il dott. Giuseppe Terranova (Società Geografica Italiana).

Le conclusioni sono a cura del dott. Piero Angelagiornalista e divulgatore scientifico.

Qui in allegato l'invito all'evento.

Per partecipare all'evento è necessario accreditarsi al seguente indirizzo: segreteria@societageografica.it

Le geo-grafie delle mafie nell’Italia contemporanea

2020-04-24 18:17:39

Martedì 12 giugno 2018 alle ore 10:00 si terrà, presso la nostra sede, il dibattito “Le geo-grafie delle mafie nell’Italia contemporanea”: un'occasione di dialogo e confronto fra la geografia e la rappresentazione del potere, i confini fra legalità e illegalità, fra legittimità e violenza.

Durante la conferenza verrà presentato il volume di Robin Pickering-Iazzi (University of Wisconsin) dal titolo “Le geografie della mafia nella vita e nella letteratura dell’Italia contemporanea”.

Interverranno i professori Fabio Amato, Luciano Brancaccio, Daniela De Leo, Alessandra Dino, Marco Maggioli e Giuseppe Muti.

Seguirà un dibattito con il gruppo di lavoro “Media e Geografia”. Sarà presente l’Autrice.

In allegato la locandina dell'evento.

Il Rotary di Soresina adotta un documento

2020-04-24 18:01:54

Nel mese di ottobre, una delegazione della Società Geografica Italiana ha preso parte alla serata organizzata nella splendida Villa Zaccaria presso Bordolano (Cremona) dal Rotary Club Soresina e dal Rotaract Club Soresina per sancire l’adesione all’iniziativa “Adotta un documento”. Tra i molti presenti, oltre alla presidentessa del Rotary Vania Bignamini, al presidente del Rotaract Michele Radaelli e al Segretario del Rotary Marco Alì, anche il Sindaco di Soresina Diego Vairani.

Nell’occasione, il Segretario Generale SGI e la Responsabile della Biblioteca e degli Archivi SGI hanno esposto agli illustri ospiti la storia e le attività svolte dal Sodalizio con particolare riguardo alla conservazione e alla valorizzazione delle preziose collezioni in esso custodite.

I Club, aderendo all’iniziativa SGI “Adotta un documento”, hanno “adottato” alcune carte geografiche relative al comune di Soresina, al territorio Lombardo e alla provincia di Cremona, finanziandone il restauro.

Due delle carte geografiche appartengono al filone della produzione cartografica istituzionale degli Stati preunitari: la Carta amministrativa del Regno d’Italia co’ suoi stabilimenti politici, militari, civili e religiosi e con una parte degli Stati limitrofi. Costrutta nel Deposito della guerra per ordine del Ministro della Guerra e Marina nell’anno 1811 incisa sotto la vigilanza di G. Bordiga. Aggiunta e corretta nell’anno 1813 e la Carta geografica e postale compilata sulle migliori carte generali provinciali esistenti… disegnata da Pinchetti sotto la direzione dell’Ing. Giovanni Brenna nel 1848.

 

Le altre cartografie sono state realizzate in epoca post-unitaria dall’Istituto Geografico Militare:

Orario delle comunicazioni postali nelle direzioni provinciali di Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Milano, Sondrio del 1872; Cremona. Foglio 6 del 1876; Soresina. Foglio 60 I-NE del 1890.

   

Nella primavera del 2020 una delegazione Rotariana dei Club di Soresina visiterà la sede della Società Geografica Italiana e nell’occasione assisterà alla fase conclusiva dell’intervento di restauro.

  Ci piace in questa occasione ringraziare i Rotary Club di Soresina e sottolineare l’importanza di iniziative di questo tipo che, oltre a dare un concreto supporto alla conservazione di beni culturali italiani, contribuiscono alla diffusione del sapere geografico e della cultura in generale.

Nel mese di ottobre, una delegazione della Società Geografica Italiana ha preso parte alla serata organizzata nella splendida Villa Zaccaria presso Bordolano (Cremona) dal Rotary Club Soresina e dal Rotaract Club Soresina per sancire l’adesione all’iniziativa “Adotta un documento”. Tra i molti presenti, oltre alla presidentessa del Rotary Vania Bignamini, al presidente del Rotaract Michele Radaelli e al Segretario del Rotary Marco Alì, anche il Sindaco di Soresina Diego Vairani.

Nell’occasione, il Segretario Generale SGI e la Responsabile della Biblioteca e degli Archivi SGI hanno esposto agli illustri ospiti la storia e le attività svolte dal Sodalizio con particolare riguardo alla conservazione e alla valorizzazione delle preziose collezioni in esso custodite.

I Club, aderendo all’iniziativa SGI “Adotta un documento”, hanno “adottato” alcune carte geografiche relative al comune di Soresina, al territorio Lombardo e alla provincia di Cremona, finanziandone il restauro.

Due delle carte geografiche appartengono al filone della produzione cartografica istituzionale degli Stati preunitari: la Carta amministrativa del Regno d’Italia co’ suoi stabilimenti politici, militari, civili e religiosi e con una parte degli Stati limitrofi. Costrutta nel Deposito della guerra per ordine del Ministro della Guerra e Marina nell’anno 1811 incisa sotto la vigilanza di G. Bordiga. Aggiunta e corretta nell’anno 1813 e la Carta geografica e postale compilata sulle migliori carte generali provinciali esistenti… disegnata da Pinchetti sotto la direzione dell’Ing. Giovanni Brenna nel 1848.

 

Le altre cartografie sono state realizzate in epoca post-unitaria dall’Istituto Geografico Militare:

Orario delle comunicazioni postali nelle direzioni provinciali di Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Milano, Sondrio del 1872; Cremona. Foglio 6 del 1876; Soresina. Foglio 60 I-NE del 1890.

   

Nella primavera del 2020 una delegazione Rotariana dei Club di Soresina visiterà la sede della Società Geografica Italiana e nell’occasione assisterà alla fase conclusiva dell’intervento di restauro.

  Ci piace in questa occasione ringraziare i Rotary Club di Soresina e sottolineare l’importanza di iniziative di questo tipo che, oltre a dare un concreto supporto alla conservazione di beni culturali italiani, contribuiscono alla diffusione del sapere geografico e della cultura in generale. Dicono di noi.....[/caption]

“Questa Terra, questo virus: fare, pensare e insegnare geografia” – Video dell’evento

2020-04-24 17:57:22

Il Coordinamento dei Sodalizi Geografici Italiani (SoGeI) ha organizzato un webinar dal titolo "Questa Terra, questo virus: fare, pensare e insegnare geografia" il giorno venerdì 3 aprile 2020, nel giorno dedicato alla Notte europea della Geografia. Alcune e alcuni geografi, o studiosi vicini alla geografia, si sono confrontati su come cambia il modo di pensare, fare, insegnare la geografia in una situazione che stravolge le vite di tutto il mondo. Sono intervenuti Emanuela Casti, Filippo Celata, Vittorio Colizzi, Egidio Dansero, Franco Farinelli, Paola Pepe Potete accedere al filmato dell'evento cliccando qui. Claudio Cerreti (SGI), Egidio Dansero (SSG), Carla Masetti (CISGE), Riccardo Morri (AIIG), Andrea Riggio (AGEI), Giuseppe Scanu (AIC)

MITIGAZIONI DEL RISCHIO AMBIENTALE – 31 gennaio 2020, ore 11.00

2020-04-11 11:55:25

MITIGAZIONI DEL RISCHIO AMBIENTALE Letture geostoriche e governance territoriale

Convegno conclusivo PRIN 2015

Venerdì 31 gennaio 2020, alle ore 11.00 si terrà presso l'Aula "Giuseppe Dalla Vedova" della Società Geografica Italiana - Palazzetto Mattei in Villa Celimontana - Via della Navicella, 12 - Roma il Convegno conclusivo PRIN 2015 "Mitigazione del rischio ambientale. Letture geostoriche e governance territoriale”

Il programma di ricerca sviluppato nell’ambito del PRIN 2015 Mitigazione del rischio ambientale: fonti geostoriche e governance ambientale ha inteso esaminare vari aspetti del «rischio ambientale» – inteso in senso ampio, come rischio derivante sia da eventi e processi «naturali», sia da pratiche antropiche. In questa duplice direzione sono state considerate le possibilità di comprensione e valutazione offerte, in un’ampia serie di casi di studio, dalla documentazione di natura «geostorica» e dall’analisi contestuale contemporanea, l’una e l’altra finalizzate alla possibile prevenzione dei rischi (o almeno alla mitigazione dei relativi effetti) e alla gestione dei fenomeni suscettibili di incorporare fattori di rischio. Obiettivo finale del programma di ricerca è la definizione di essenziali linee-guida, o «buone pratiche», che si rivelino di agevole applicazione ed efficaci nell’indirizzare le opzioni di gestione del territorio.

Per informazioni rivolgersi a Ginevra Pierucci: ginevra.pierucci@uniroma3.it Clicca qui per scaricare la locandina.

Mercoledì 4 marzo 2020 ore 9.30 – LA QUARTA GIORNATA DI GEOLOGIA E STORIA –

2020-04-11 11:53:54

                                                  GIORNATE DI GEOLOGIA E STORIA 

Terremoti, maremoti, effetti al suolo, cartografia e ricerca storica

Mercoledì 4 marzo 2020, dalle ore 09.00 presso l'Aula Giuseppe Dalla Vedova di Palazzetto Mattei in Villa Celimontana (Via della Navicella, 12 - Roma), si terrà il quarto dei  sei eventi divulgativi e scientifici riguardanti i rischi naturali, la ricerca storica e l'evoluzione geomorfologica del paesaggio, dal titolo “Terremoti, maremoti, effetti al suolo, cartografia e ricerca storica”, organizzati dal Dipartimento per il Servizio Geologico d’Italia – ISPRA, la Società Geografica Italiana e la SIGEA . Per informazioni scrivere a geostoria@isprambiente.it Per scaricare ilprogramma completo clicca qui

GIORNATE DI GEOLOGIA E STORIA – 22 gennaio 2020 – Programma definitivo

2020-02-20 15:17:25

GIORNATE DI GEOLOGIA E STORIA Cavità sotterranee nascoste o scomparse sotto il tessuto urbano

Il Dipartimento per il Servizio Geologico d’Italia – ISPRA, la Società Geografica Italiana e la SIGEA propongono sei primi eventi divulgativi e scientifici riguardanti i rischi naturali, la ricerca storica e l’evoluzione geomorfologica del paesaggio.

Tali giornate di studio vengono organizzate per fare il punto sull’attuale stato delle conoscenze riguardo  l'importanza delle fonti storiche e cartografiche per lo studio dei fenomeni geologici e degli eventi catastrofici naturali.

Le tematiche principali affrontate nelle prime sei giornate programmate saranno le seguenti:

  • I rischi naturali, quali terremoti, tsunami, eruzioni vulcaniche, sinkholes, alluvioni,  le fonti storiche e cartografiche e leggende popolari.
  • I Laghi d’Italia scomparsi, sinkholes, le sorgenti sacre e mineralizzate, le aree termali estinte.
  • Le cavità sotterranee nascoste o scomparse sotto il tessuto urbano e mappatura antica.
  • Gli effetti al suolo  sismo-indotti quali frane, sprofondamenti, liquefazioni del terreno, creazioni di laghi sbarramento di alvei, modifiche del paesaggio in genere e ricerca storica.
  • L'evoluzione della rappresentazione cartografica del territorio e le informazioni che essa nasconde, le variazioni del paesaggio, e processi geomorfologici.
  • I paesaggi geologici e i rischi naturali nella storia dell’arte.

Tali giornate di studio saranno anche occasione per confrontarsi con il mondo scientifico e soffermarsi sull’importanza della multidisciplinarità delle ricerche scientifiche nonché sul breve confine che separa la geologia dalla ricerca storico-archeologica per l’attenta lettura del territorio.

Per il programma definitivo clicca qui

Per informazioni scrivere a geostoria@isprambiente.it

Per scaricare la locandina clicca qui

GIORNATE DI GEOLOGIA E STORIA – Mercoledì 4 marzo 2020 ore 9.30

2020-02-20 15:15:49

                                                  GIORNATE DI GEOLOGIA E STORIA 

Terremoti, maremoti, effetti al suolo, cartografia e ricerca storica

Il Dipartimento per il Servizio Geologico d’Italia – ISPRA, la Società Geografica Italiana e la SIGEA propongono sei primi eventi divulgativi e scientifici riguardanti i rischi naturali, la ricerca storica e l’evoluzione geomorfologica del paesaggio. Tali giornate di studio vengono organizzate per fare il punto sull’attuale stato delle conoscenze riguardo  l'importanza delle fonti storiche e cartografiche per lo studio dei fenomeni geologici e degli eventi catastrofici naturali.

Le tematiche principali affrontate nelle prime sei giornate programmate saranno le seguenti:

  • I rischi naturali, quali terremoti, tsunami, eruzioni vulcaniche, sinkholes, alluvioni,  le fonti storiche e cartografiche e leggende popolari.
  • I Laghi d’Italia scomparsi, sinkholes, le sorgenti sacre e mineralizzate, le aree termali estinte.
  • Le cavità sotterranee nascoste o scomparse sotto il tessuto urbano e mappatura antica.
  • Gli effetti al suolo  sismo-indotti quali frane, sprofondamenti, liquefazioni del terreno, creazioni di laghi sbarramento di alvei, modifiche del paesaggio in genere e ricerca storica.
  • L'evoluzione della rappresentazione cartografica del territorio e le informazioni che essa nasconde, le variazioni del paesaggio, e processi geomorfologici.
  • I paesaggi geologici e i rischi naturali nella storia dell’arte.

Tali giornate di studio saranno anche occasione per confrontarsi con il mondo scientifico e soffermarsi sull’importanza della multidisciplinarità delle ricerche scientifiche nonché sul breve confine che separa la geologia dalla ricerca storico-archeologica per l’attenta lettura del territorio.

Per potersi iscrivere alla quarta giornata di studio dal titolo "Terremoti, maremoti, effetti al suolo, cartografia e ricerca storica", che si terrà  mercoledì 4 marzo 2020 presso  la Società Geografica Italiana, Palazzetto Mattei, Villa Celimontana, è necessario compilare la scheda allegata ed inviarla a: geostoria@isprambiente.it entro e non oltre il 26 gennaio 2020.

Per informazioni scrivere a geostoria@isprambiente.it Per scaricare la locandina clicca qui
Pagine : 1 2 3 4 5 6 7