Home » Mercoledi' Fotografico » Spedizione antartica svedese Nordenskjöld-Larsen 1901-1904

In Evidenza

Spedizione antartica svedese Nordenskjöld-Larsen 1901-1904

La missione era comandata da Nils Otto Gustaf Nordenskjöld e da Carl Anton Larsen (quest’ultimo nelle funzioni di capitano della nave Antarctic).

Nella rotta verso l’Antartide la nave fece scalo a Buenos Aires dove il governo argentino prestò tutta l’assistenza necessaria e rifornì la spedizione di viveri, in cambio della presenza a bordo di un giovane ufficiale di marina argentina: il tenente José Sobral.

Il nome della spedizione è associato con quello di due isole antartiche.  La prima è l’isola Snow Hill, dove Nordenskjöld ed altri cinque uomini passarono due inverni (uno pianificato ed uno a causa dell’affondamento della nave Antarctic, stritolata dal ghiaccio). La seconda è l’isola Paulet dove Carl Larsen e gli altri marinai dell’Antarctic approdarono con le loro scialuppe dopo l’affondamento della loro nave. Il gruppo restò sull’isola dal febbraio al novembre 1903 e vi costruì un rifugio in pietra, visibile ancora oggi. La presenza del tenente Sobral contribuì probabilmente alla decisione del governo argentino di inviare la corvetta Uruguay su entrambe le isole a recuperare i superstiti.

Le fotografie custodite nell’Archivio fotografico documentano la straordinaria missione che permise di raccogliere preziosi dati scientifici e che toccò il punto più meridionale mai raggiunto dall’uomo via terra: 66° 33′ di latitudine sud.

Seguici anche sui nostri social